Azioni al portatore di Federico Paris

 

ORDINA L’AZIONE

COMUNICATO STAMPA

L’arte è un investimento di capitali, la cultura un alibi. (Ennio Flaiano)

FEDERICO PARIS: AL VIA LA RICAPITALIZZAZIONE IN OPZIONE
Fissato il prezzo unitario di sottoscrizione in Euro 20, inclusivo di Tasse e spese di spedizione.

Milano, 22 giugno 2018 – Federico Paris, artista quotato sul mercato dell’arte, in esecuzione della delibera di ricapitalizzazione assunta dall’Assemblea Straordinaria del solo Azionista in data 1 gennaio 2018, ha determinato i termini definitivi della ricapitalizzazione con strumenti finanziari non ortodossi e sperimentali. L’aumento di capitale attraverso la ricapitalizzazione è perlopiù finalizzato a supportare l’accelerazione del piano creativo/industriale in particolare per quanto attiene l’espansione territoriale, la conquista dei mercati asiatici e il conseguimento degli obiettivi posti alla base del piano creativo/industriale, come la realizzazione di opere sempre più importanti e il compimento del progetto S:A:S e di altri progetti in stand-by, questo consentirà a Federico Paris di divenire l’artista leader nel settore dello sviluppo delle idee di comunicazione artistica innovative con il conseguente ottenimento di significativi livelli di redditività derivante sia dalle vendita delle opere che dalla cessione delle partecipazioni. La società ha previsto di emettere sino a un massimo di n. 2000 azioni ordinarie Federico Paris prive di valore nominale al prezzo di Euro 20 per azione (tasse incluse), per un controvalore complessivo pari a massimi Euro 40.000. Le Azioni sono da considerarsi opere a tiratura limitata e l’immagine dell’azione viene eseguita a mano dall’artista in tecniche di incisione e stencil a tiratura massima di 100 pezzi, le azioni hanno un formato cm 21×25. Le azioni sono acquistabili sul sito www.federicoparis.com

disclaimer:

La Federico Paris società anonima non esiste e questa non è una vera azione, non potrete entrare a far parte del consiglio di amministrazione della suddetta società. Questa azione non dà né privilegi né particolari diritti, ma è un’opera a tiratura limitata legata ad un progetto artistico/finanziario/creativo e come tutte le opere d’arte il suo valore è suscettibile alla richiesta del mercato e a quanto i collezionisti sono disposti a pagare per averla (proprio come una vera azione), i soldi di questa azione verranno investiti per far sì che la suddetta acquisti più valore possibile, il che avverrà soltanto se l’artista Federico Paris potrà realizzare più progetti possibile. Questa è un’operazione di crowdfunding.

concetto:

L’arte e la finanza hanno da sempre un legame indissolubile, nessun grande artista del passato avrebbe mai prodotto i capolavori che oggi ammiriamo, se qualche mecenate non li avesse finanziati. Mecenati mossi dalle più disparate motivazioni, quali il desiderio di rendere palese il proprio potere, i buoni investimenti, e forse anche l’amore per l’arte. Anche se questo vale più per il passato, oggi conta più il buon investimento probabilmente. Ben consapevole che ai nostri giorni il fare soldi è divenuta forse la parte più creativa del lavoro d’artista, il Paris, nella sua visione ironica, si è lanciato nell’alta finanza, producendo duemila azioni al portatore sulle quali campeggiano un suo autoritratto vestito con tanto di camicia a codice a barre ed orecchie da lupo della finanza, un’iconografia semplice ed esplicita, che sta a significare che il Paris è un prodotto che va venduto nel migliore dei modi possibile. Gli autoritratti sono tutti eseguiti a mano in stencil e in tecniche litografiche su un prestampato, le azioni naturalmente non sono vere perché il Paris non è quotato in borsa, ma, sono delle serie limitate numerate e firmate, e se ci pensate bene esse rispondono agli stessi meccanismi delle azioni, dato che il loro valore è suscettibile ad aumenti in base alla richiesta del mercato e a quanto i collezionisti sono disposti a pagare per averle. In definitiva questo progetto del Paris non è altro che una forma di crowdfunding, dove i piccoli capitali di molti contribuiscono alla realizzazione di grandi opere, o grandi progetti artistici.

Partner di questo progetto è la società PressUp (gigante della stampa digitale online), azienda che sponsorizza il Paris già da diversi anni, mecenati senz’altro mossi dalla passione per l’arte oltre che dal grande fiuto per gli investimenti. Altro Partner e sponsor del progetto è il Radisson Blu es. Hotel, Rome, che supporta Federico Paris in ogni sua Azione.

Per ulteriori informazioni:
walter Egon– Ufficio Stampa
walter Egon– Mail: walteregon@federicoparis.com Tel. Mob. 347 6012737

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *